Torna all'elenco
Protocollo 045/2012/D/gg del 19/03/2012
Testo coordinato CCNL Dirigenti CONFSERVIZi 9 febbraio 2012 - Responsabilità civile e penale connessa alla prestazione - Risoluzione del rapporto di lavoro - Modelli di Retribuzione variabile incentivante.
Si informa il sistema delle aziende associate che sul sito della Confederazione (www.confservizi.net) è riportato il Testo coordinato in oggetto, sottoscritto dai Presidenti di CONFSERVIZi e di Federmanager il 9 febbraio 2012.
Per la prima volta, il Testo coordinato del CCNL Dirigenti è stato redatto da un gruppo di lavoro misto CONFSERVIZi-Federmanager ed è stato siglato dai rappresentanti delle due associazioni: rappresenta perciò un testo condiviso dalle Parti che hanno negoziato e stipulato i Contratti e gli Accordi nazionali che vi confluiscono.
Il Testo coordinato contiene inoltre due modifiche che innovano il testo previgente ed un allegato nuovo: si tratta dell’art. 26 - Responsabilità civile e penale connessa alla prestazione, dell’art. 34 Risoluzione del rapporto di lavoro (limitatamente al 6° comma) e dell’Allegato 6 - Modelli di Retribuzione variabile incentivante.
Si sottolinea che le modifiche introdotte in sede di redazione del Testo coordinato agli artt. 26 e 34 hanno effetto dalla data di sottoscrizione dei testi coordinati, cioè dal 9 febbraio 2012.

Responsabilità civile e penale connessa alla prestazione
L’impegno a modificare l’art. 26 risale alla stipula dell’accordo di rinnovo contrattuale del 22 dicembre 2009 e si collega all’esigenza di meglio tutelare i dirigenti che nell’esercizio delle loro funzioni debbono rispondere del loro operato anche in sede giudiziaria, sia penale che civile.
Il nuovo testo è stato messo a punto da un gruppo di lavoro in cui CONFSERVIZi si è avvalsa di esperti aziendali designati rispettivamente da FederUtility e Federambiente (ing. Salvatore Iaconis) e da ASSTRA (d.ssa Gabriella Gherardi).

Queste le novità:
Comma 1: invariato nella sostanza, è stato introdotto per maggior chiarezza il riferimento alle polizze RCT e RCO.
Comma 2: nuovo, rappresenta l’attuazione dell’impegno, assunto in sede di rinnovo contrattuale, di attivare coperture assicurative anche per la responsabilità patrimoniale; è però escluso che sia a carico dell’azienda anche la responsabilità patrimoniale derivante da dolo o colpa grave del dirigente; a fronte di offerte del mercato assicurativo che coprano anche la colpa grave, cui l’azienda intendesse aderire, questo comma ribadisce che il relativo costo deve essere a carico del dirigente.
Comma 3: nuovo, generalizza la rinuncia, da parte della compagnia assicuratrice, alla rivalsa sul dirigente, richiamando una prassi già molto diffusa nei contratti assicurativi.
Comma 4: nuovo, introduce l’obbligo di fornire al dirigente assistenza legale nei procedimenti civili, come da prassi aziendali già in atto.
Comma 5: riprende l'attuale comma 2.
Comma 6: riprende l'attuale comma 4.
Comma 7: riprende l'attuale comma 5.
Comma 8: riprende l'attuale comma 6, ma ovviamente le c.d. garanzie "postume" sono estese anche alla copertura della responsabilità patrimoniale.
Comma 9: riprende l'attuale comma 7.
Comma 10: nuovo, ribadisce che sono a carico del dirigente le coperture assicurative per le quali la legge vieta l'accollo al datore di lavoro (legge 244/2007), oltre a tutto quanto non è posto a carico dell'azienda dal CCNL; introduce inoltre l'obbligo per l'azienda di informare il dirigente sulle polizze-tipo individuate dalle Parti.
A proposito di quest’ultima previsione, CONFSERVIZi e Federmanager metteranno a punto, con la collaborazione di esperti, polizze-tipo per i rischi che restano a carico del dirigente e che questi potrà sottoscrivere, a proprie spese. Ovviamente le aziende potranno anche informare il dirigente di altre offerte del mercato assicurativo, ritenute idonee per la copertura dei rischi stessi. Fermo restando, si ripete, che trattasi di costi a carico del dirigente, va ricordato che è anche interesse dell’azienda che il dirigente sia adeguatamente coperto.
Su questa materia CONFSERVIZi si riserva di promuovere, anche in accordo con Federmanager, iniziative di informazione nei confronti degli associati (convegni o seminari).

Risoluzione del rapporto di lavoro
È stato modificato il 6° ed ultimo comma dell’art. 34: le parole “abbia compiuto o compia … il 65° anno di età” sono sostituite da “maturi i requisiti per accedere al trattamento della pensione di vecchiaia”. La modifica si è resa necessaria in quanto l’età pensionabile non è più generalmente fissata al compimento del 65° anno d’età, ma cambia negli anni secondo le nuove previsioni normative.

Modelli di Retribuzione variabile incentivante
Anche l’allegato 6 rappresenta l’attuazione di un impegno che le Parti avevano assunto con la stipula dell’accordo di rinnovo contrattuale del 22 dicembre 2009. L’elaborazione dei Modelli è stata affidata all’Osservatorio bilaterale permanente di cui alla Premessa del CCNL, in seno al quale CONFSERVIZi è rappresentata da dirigenti designati rispettivamente da ASSTRA (d.ssa Marinella Mattana), Federambiente (dott. Urbano Dini) e FederUtility (dott. Alessandro Moriani). I Modelli riprendono, specie negli esempi di obiettivi, fattispecie tipiche delle imprese dei servizi pubblici locali; per il resto, ovviamente, si rifanno a concetti e termini comuni all’attività dirigenziale in senso generale.
Si sottolinea che si tratta di meri esempi, la cui adozione è lasciata alla discrezione delle aziende (e delle parti a livello aziendale); quello che è contrattualmente obbligatorio è attuare nei confronti dei dirigenti sistemi retributivi incentivanti (art. 12 del CCNL).
Anche su queste materie CONFSERVIZi organizzerà nei prossimi mesi incontri seminariali con la partecipazione di qualificati esperti.
Nel riservarsi ulteriori chiarimenti sul contenuto dei nuovi testi contrattuali, si ricorda che l’area Lavoro di CONFSERVIZi è a disposizione, per quanto riguarda i dirigenti, per tutto quanto riguarda l’applicazione del Contratto collettivo di lavoro, per la conciliazione delle vertenze individuali e per l’attivazione del Collegio arbitrale di cui all’art. 20 del Contratto.
Cordiali saluti.


Documenti Allegati

Torna su

© 2015 Confservizi - Asstra - Utilitalia All rights reserved | Privacy Policies